,

AUTISMO: LEZIONE QUARTA

Il nostro organismo è una realtà molto complessa e intimamente coordinata da sistemi funzionali e molecolari, come quello immunitario, endocrino, nervoso, per cui  in salute, come in malattia….l’orchestra è sempre accesa! La impostazione specialistica che caratterizza il servizio medico è dedicato primariamente alla diagnosi e terapia d’organo e di tessuto, per cui è in difficoltà quando si trova a trattare condizioni multifattoriali e multisistemiche, come nel caso del’Autismo, dove la competenza neuropsichiatrica copre gli aspetti riabilitativi, ma certamente non le cause, che sono tipicamente di natura biologica e metabolica. La fragilità immunitaria e  detossificante e la insufficienza enzimatica dell’intestino di questi bambini richiedono trattamenti prolungati e indaginosi, che sono in continuo aggiornamento ed un esercizio di pazienza davvero insolita da parte delle madri. Riporto la sintesi di un blog, in cui questi aspetti appaiono con grande chiarezza. Questa Quarta Lezione porta tre indicazioni: 1) ascoltare la madre; 2) assistenza permanente; 3) flessibilità terapeutica dedicata ad ottenere la migliore compliance emotiva ed organica.
AMMENDA: Chiedo scusa per aver pubblicato un frammento di blog, al termine del quale comparivano i nomi delle persone. E’ stato un errore tecnico. Chi mi conosce non avrà difficoltà a credermi.

 
Immagine

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *