,

da una lettera al Presidente Matteo Renzi (5 Settembre 2014)

Le vicende che insanguinano i paesi di cultura araba ed il conflitto in Ucraina, confermano che il modulo violento e la strategia della usurpazione caratterizzano il comportamento di fanatici, non diversamente da quello delle democrazie avanzate. Sembra che facciamo tutti parte di uno stesso Sistema, che pone al centro una Mente, incapace di leggere oltre i giochi della antitesi.

Quarant’anni di Ricerca Scientifica, nel settore della Biologia e della Medicina, con la scoperta della natura biologica della mente, ci liberano da questa “dipendenza” e ci rassicurano con una formula elementare e definitiva, ponendo:

la Salute ed il Benessere dell’Individuo al centro del diritto, della vita sociale, della cultura, della politica, dell’impresa, per uno Sviluppo dedicato alla Sostenibilità.

E’ un cambiamento copernicano del nostro orizzonte! Alla luce di queste conoscenze la nuova strategia comprende non la lotta contro il Sistema, il Sistema “analfabea” e fallito, ma la conversione di competenze, energie, risorse e testimonianze per promuovere il progetto di ALFABETIZZAZIONE BIOLOGICA DELLA VITA QUOTIDIANA, da diffondere attraverso i servizi della Rete come la prima delle energie rinnovabili!

Abbiamo condiviso con alcuni Amici questa riflessione nel documento REIMAGINATION e siamo convinti che il primo passo per avviare il Cambiamento sia la formulazione del Passaporto della Salute: un questionario bio-comportamentale dell’individuo nella vita quotidiana, con le seguenti finalità:

  • Alfabetizzazione biologica dell’individuo e della famiglia.
  • Liberalizzazione delle Arti Mediche.
  • Promozione della Multidisciplinarietà in ambito sanitario.
  • Alfabetizzazione biologica del Diritto (Giustizia) e Umanizzazione della Politica.

 

[highlight]

da una lettera al Presidente Matteo Renzi, 5 Settembre 2014

Franco Verzella e Giulio Tarro

[/highlight]