,

TERRE DEI FUOCHI: TESTIMONIANZA

Stiamo lavorando ad una TESTIMONIANZA dedicata alle Terre dei Fuochi, che, contrariamente a quanto molti pensano, non costituiscono un fatto eccezionale, perché in Italia condizioni analoghe di degrado ambientale e sociale sono numerose, documentate e conosciute da anni. La cronicizzazione é sostenuta ed “alimentata” da un ANALFABETISMO BIOLOGICO della nostra cultura giuridica, sociale, politica, filosofica, che risulta assai più “efficace” della peggiore intenzione malavitosa, in quanto coinvolge tutti,” vittime e carnefici” all’interno dello stesso copione, ciascuno con il proprio ruolo !
Siamo grati a tutti quelli che  ci aiutano a creare questa nuova evidenza attraverso testimonianze, immagini, pubblicazioni scientifiche, storie personali. “Terre dei Fuochi” ovunque, in questo nuovo secolo, dall’undici Settembre alla Siria di oggi. Cominciamo da noi ! Il giudizio morale é una “trappola”, che ci impedisce di comprendere il “perché” della intenzione e del comportamento malavitoso. Il “seme” si forma in una fase precocissima del nostro sviluppo e subisce una degenerazione per cause ambientali, che ne orientano la crescita deforme. In questo caso, comprendere significa cambiare per sempre !Immagine

,

ALLA TERRA DEI FUOCHI ED ALLA SUA GENTE

 

 

 

Ci prendiamo  24 ore di vacanza. Stacchiamo con tutto e con tutti e ci mettiamo in ascolto!

Compare una immensa nuvola nera accompagnata da un crepitio ed un odore acre, di sostanza  organica che arde e  si mescola al nostro respiro….   

 Abitiamo  in campi di concentramento, collettivi e individuali e ci muoviamo come delle marionette. Comunichiamo per slogan.  Sappiamo  e non comprendiamo. Alcuni salgono di grado, perché più bravi a indicare  la strada. L’incubo è stato omologato. Le vaccinazioni di massa vengono ordinate dallo Stato.I Professori conoscono i sintomi e concludono: “da causa ignota”, mentre continuano ad occupare la solita  poltrona. I moralisti negativi  si intorcinano nella loro condanna sulla stampa, alla TV ed in rete, mentre i moralisti positivi muovono la bandiera della legalità e dell’ordine…attuali.I violenti, invece, si preparano ad uccidere: uomini ed animali. I primi si seppelliscono ; i secondi si mangiano.

 E noi, dove ci collochiamo? Su quale di queste mattonelle appoggiamo i nostri piedi ?

Noi NO o Noi SI ?! No-Si, No-Si, No-Si, No-Si, No-Si…

AHAHAHHH!! Ma allora è vero: facciamo tutti parte del Sistema!

Il Sistema è sempre esistito, dicono  i saggi !

E fuori dal Sistema cos c’é ? Posso chiederlo ? C’è qualcuno che mi risponde?!

 

Mi appare Margherita, con la sua bella faccia da ragazza,  amica, ragionevole e sorridente, che mi parla di stelle e di tempo. Che pace !
Bruce e Jeremy intanto  si sono accomodati, uno vicino all’ altro e, al rientro dello “shuttle”, comincia Bruce  con una serie di immagini di sacchettini pieni di acqua, mobilissimi, che vibrano  incessantemente e si aggiustano, cambiando forma. Mai la stessa.  Li chiama “cellule” e  le vibrazioni vengono etichettate come “sintomi”. Margherita allora  chiede “ E i numeri si sa quali sono? Bruce, rapido e sicuro, come un “banchiere” della City “ 100MilaMilardi di cellule per persona adulta, Signora!  Le vibrazioni, invece, non si possono contare, perché fanno parte di una natura diversa, che è il Tempo. Se disponiamo di un buon calcolatore è possibile tracciare degli insiemi, clouds, di sintomi coerenti, che chiamiamo “comportamenti”.
Comportamenti e sintomi possono anche, per cause esterne od interne, staccarsi dalla propria matrice, l’insieme dei 100MilaMiliardi di sacchettini, e diventare  “rifiuti” tossici, che ammalano  l’ambiente e la gente. Come  schegge impazzite! “

 Jeremy sorride e aggiunge “come delle cattive notizie….. che oggi possiamo annullare, cambiando alfabeto! Ne conosco uno  che ci assicura l’aggancio delle vibrazioni, dei sintomi e dei comportamenti alla loro matrice.

Lo chiamiamo: ALFABETO BIOLOGICO!”

 

 

,

Conto alla rovescia per gli incontri e la Conferenza di Giuliano

Prevenzione e diagnosi da assicurare alla popolazione, agganciata ad un servizio di educazione alla salute per la famiglia;  un tavolo tecnico-scientifico per l’ambiente e un servizio di comunicazione a ventaglio, puntando su Individui operativi. Gli artisti …li tireremo tutti per la giacca. L’aspirina  é far nascere cose diverse e attrezzarle con i pattini. La prima è capire Napoli come una strepitosa occasione per sterzare. I Grandi giurano sullo sviluppo, che, invece, é la causa dell’attuale degrado, seconda solo all’analfabetismo biologico.Tic tac, tic tac, tic tac,tic!

 

,

la Conferenza di Qualiano

mi appare sempre più come una occasione concreta per accelerare i tempi della costituzione del Gruppo multidisciplinare dedicato alla Salute. La Salute in piazza, nella quotidianità. Connessi. In nome di una promessa. Di una felicità necessaria, senza attese. Bagaglio leggero e gamba lesta !12 ore a ripassare  su Wiki le guerre dal 1945 ad oggi: poco meno di 100 Milioni di morti.  I tre forni crematori di Auschwitz passavano 4756 corpi in ciclo continuo di 24 ore; ma poi erano diventati insufficienti per cui aprirono le fosse del fuoco: un colpo in testa e via nella fossa a bruciare. Nulla  rispetto al bombardiere USA: in pochi secondi 70-80.000 morti a Hiroshima. Il tutto per la incapacità di dialogare . Se questa ipotesi é ragionevole sarà bene cercare di interrogarci  sulla natura di questo dialogo. Diversa-mente.

,

Il Disastro in Campania

Giovedì prossimo,28 Novembre, partecipo alla Conferenza di Qualiano, Napoli, dedicata al “Disastro in Campania”. L’argomento che porto riguardo i metalli tossici, la loro origine e l’impatto sulla nostra salute. L’evidenza assoluta è che l’inquinamento attuale, è al di fuori di ogni possibile controllo e pertanto richiede una radicale inversione di tendenza attraverso,  l’adesione delle migliori energie e competenze, peraltro ampiamente disponibili nel nostro Paese. Sono convinto che l’attuale disastro sia una “occasione” unica, per gravità ed intensità di valori  coinvolti per avviare il cambiamento nel nostro Paese. Vedo con grande interesse la creazione di un Gruppo “libero”, non istituzionale, che comprenda esperienze della vita quotidiana ed accademiche, che potrà formulare progetti specifici per Napoli,come per gli altri numerosi luoghi di disastro ambientale 

Immagine 

,

Le Vaccinazioni di massa

Padova, 5 ottobre 2013

Scopo del Convegno è fornire una riflessione critica sulla pratica delle vaccinazioni di massa e diffondere un’informazione aggiornata e indipendente sul rapporto rischio-beneficio dei vaccini.
La prevenzione, l’individuazione precoce e la cura dei danni vaccinali saranno trattate dai Relatori, che risponderanno alle domande e agli interrogativi del pubblico in un confronto costruttivo per promuovere la libertà di scelta e la libertà di cura.

 

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=nKH_K_HxbPM&w=700&h=400]

 

http://www.librisalus.it/eventi/5_ottobre_vaccinazioni_massa.php

,

In attesa del convegno di Padova

Si avvicina il 5 ottobre con questo convegno a Padova che si preannuncia pieno di nuove indicazioni , non solo nel solo nel settore della vaccinazione. Sto preparando il mio intervento con un paio di sorprese: mi consulto con i miei partner della comunicazione e i Gerebos tentennano un po’. “Certo Franco, è un gran bell’intervento…un po’ duro però, eh…” “Sicuro” dico io, “d’altra parte, guardiamoci attorno…”.
La strategia è decisa, ora proviamo i tempi dell’intervento e ci vediamo a Padova. D’altro canto per chi non ce la fa, abbiamo con i Gerebros organizzato la diretta video streaming dell’intero convegno.

20130926-104146.jpg