EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Emergenza Malattie Infettive o Emergenza Autismo ?!

 

Leggenda:
Curva blu: Mortalità infantile da malattie infettive <5 anni (ISTAT 2014)

Curva gialla: vaccinazioni pediatriche (dati Epicentro).
Curva rossa: Autismo infantile (CDC 2016).
Per poter rappresentare le curve in uno stesso grafico ogni variabile è stata espressa
come incremento rispetto al’ anno precedente. Per la mortalità si è posto a 1 il tasso
relativo al 1887 (anno di partenza) e poi sono stati calcolati gli incrementi anno per
anno. Per le altre 2 variabili, poiché partono da zero, si è posto a 1 il massimo che
raggiunge nel 2017, e sono stati calcolati a ritroso i decrementi.
Renato Minguzzi

Il decreto legge Lorenzin rende obbligatoria la somministrazione di 10 vaccini a tutta la popolazione infantile, perché intende scongiurare  una epidemia  infettiva, di cui  statistiche internazionali non  hanno traccia !
Diversamente dai timori del ministro Lorenzin, statististiche internazionali registrano a partire dal 1995 una progressiva impennata dei disturbi dello sviluppo, in particolare dell’autismo, che corre parallela all’aumento delle vaccinazioni pediatriche praticate in questi ultimi 27 anni (vedi grafico: tasso di mortalità infantile <5 anni (blue); numero vaccinazioni pediatriche (gialla); casi di autismo ( rossa).
Le cause dei disturbi dello sviluppo e dell’autismo son certamente multifattoriali e comprendono: inquinamento ambientale, tossicità alimentare, vaccinazioni ed antibiotici, praticati in una fase precoce dello sviluppo, quando il sistema immunitario non è in grado di annullare la componente tossica presente in questi farmaci. La componente tossica è ampiamente, ma non esclusivamente, rappresentata dai metalli, che troviamo in ambiente, negli alimenti, nei vaccini.
Nell’aggiornamento alla petizione:<Alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo: Legge Lorenzin-PD>, Alessio Di Benedetto, via Change org, cita il risultato della analisi condotta dal laboratorio Micro Trace Elements su 16 vaccini, che la Società Agburg e.V di Herrenberg(Germania) ha pubblicato lo scorso 8 Febbraio 2017:
I 16 vaccini analizzati sono:
1. Afluria 2015/16 [vaccino antinfluenzale] ,
2. Bexsero [vaccino antimeningococco sierogruppo B, soggetto a monitoraggio addizionale] ,
3. Cervarix [vaccino bivalente antipapillomavirus umano],
4. Gardasil [vaccino quadrivalene antipapillomavirus umano],
5. Gardasil 9 [vaccino 9-valente antipapillomavirus umano] ,
6. Hexyon [nuovo vaccino esavalente, soggetto a monitoraggio addizionale] ,
7. Influvac 2016/2017 [vaccino antinfluenzale] ,
8. Menjugate [vaccino antimeningococco sierogruppo C] ,
9. Menveo [vaccino antimeningococco coniugato sierogruppo A, C, W135 e Y+
10. Neis-Vac C [vaccino antimeningococco sierogruppo C],
11. Prevenar 13 [vaccino antipneumococco 13-valente] ,
12. Rotarix [vaccino antirotavirus],
13. Rotateq [vaccino antirotavirus],
14. Synflorix [vaccino antinfluenzale],
15. Tetanol Pur [vaccino antitetanico],
16. Tetanus Impfstoff Mérieux [vaccino antitetanico]

Una prima valutazione (8 febbraio 2017)  ha evidenziato quanto segue:
1. Tutti i 16 vaccini verificati contengono tracce di mercurio.
2. Otto dei 16 vaccini contengono tracce di nichel.
3. Sei dei 16 vaccini contengono tracce di arsenico.
4. 15 di 16 vaccini contengono tracce di uranio.
5. Tutti i 16 vaccini contengono tracce di alluminio, anche se non dichiarato.
6. Gardasil, Gardasil 9 e Synflorix, contengono una dose di alluminio doppia rispetto a quella indicata.
7. Il contenuto di Alluminio nei così detti vaccini inattivati è da 1.000 a 6.000 volte superiore al limite previsto per l’acqua potabile.

Nello scorso mese di Gennaio è stata pubblicata un’analisi statistica che comprende 20 metalli tossici in un campione di 73 bambini con diagnosi di autismo. (G.Tarro, R. Minguzzi, F.Verzella: Theory Clin. Pract. Pediatr., 2017, 1(1), 19􀀀28.DOI: 10.25082/TCPP.2017.01.005).
Tutti i 73 pazienti sono soprasoglia per almeno 1 metallo; Piombo e Mercurio sono  soprasoglia nel 94% dei casi; sette metalli sono soprasoglia in oltre il 50% dei casi: Mercurio, Piombo, Antimonio, Stagno, Arsenico, Tallio, Cesio. Il 26% dei Pazienti risulta soprasoglia per almeno 10 metalli. Alcuni metalli presentano picchi soprasoglia particolarmente elevati in singoli individui:  Gadolinio: x 1521, 21; Mercurio:x 379, 95 volte ; Stagno: x 118; Piombo: x108.

In uno studio pubblicato da Elsevier, lo scorso 23 Novembre, il contenuto di Alluminio nel cervello di 4 soggetti maschi e di una femmina con diagnosi di autismo risultava tra i più alti mai registrati, tra 10 e 22 g/g di peso secco,  compresi i disturbi iatrogeni, come l’encefalopatia dialitica. L’alluminio interessava tutte le componenti cellulari: principalmente neuroni, astrociti, microglia, meningi, ma si trovava anche nella sostanza bianca.
Mold Matthew, Umar Dorcas, King Andrew, Exley Christopher:
Aluminium in brain tissue in autism.Journal of Trace Elements in Medicine and Biology ;https://doi.org/10.1016/j.jtemb.2017.11.012.

Questi dati suggeriscono una riflessione, che contiene elementi preziosi di orientamento:
-Non esiste alcuna epidemia infantile da cause infettive( ISTAT, 2014).
-Esiste una  epidemia infantile  di disturbi dello sviluppo:1 caso su 6(CDC;2016).
-Esiste una epidemia di autismo: 1 caso su 50(CDC:2016).
-I  metalli tossici sono sistematicamente presenti nei vaccini  praticati in età pediatrica(AGBURG; 8 febbraio 2017).
-L’aumento delle vaccinazioni correla con l’aumento dei Disturbi dello Sviluppo e dell’Autismo(vedi grafico).
-I metalli tossici sono  con-causa primaria della attuale epidemia dei disturbi dello sviluppo e di autismo.

INDICAZIONI:
-Non esiste alcuna epidemia infantile da cause infettive, per cui manca ogni presupposto alla legge Lorenzin.
-Esiste una Epidemia infantile da cause tossiche: di origine ambientale, alimentare, iatrogena, sostenuta primariamente dai metalli tossici.
-I metalli tossici vengono sistematicamente ignorati dal nostro Sistema Sanitario, sia a livello diagnostico che di trattamento: non esiste un solo Centro di Detossificazione da Metalli Tossici nel nostro Paese.
-L’analisi ed i protocolli terapeutici per la detossificazione da metalli tossici sono disponibili da 30 anni  in campo internazionale.

PROGETTI:
-Sospendere  la legge  Lorenzin e liberalizzare le vaccinazioni pediatriche.
-Creare Servizi  Regionali di Detossificazione da Metalli.
-Formulare e diffondere  un protocollo diagnostico multidisciplinare per l’età pediatrica.
-Promuovere la detossificazione da metalli: ambientale, alimentare, farmacologica.

 

 

Share this Story

Related Posts

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Legge Lorenzin o Alfabetizzazione Biologica e Cambiamento !

  Il decreto-legge Lorenzin  è  un atto anti-biologico, ...


Sono Franco Verzella. Fin dai tempi della scuola ho nutrito la convinzione che le persone e le diverse realtà che incontravo oltre alla loro "faccia" avessero dentro una sorpresa da indovinare e conoscere. Così l'istinto della ricerca ha caratterizzato i miei percorsi privati e professionali ed è stato sostenuto dal desiderio di contribuire alla realizzazione di "fatti" utili e nuovi. La microchirurgia oftalmica, la medicina funzionale e l'esperienza nel settore dell'autismo e dei disturbi dello sviluppo sono gli argomenti che mi hanno coinvolto ed alimentano ottimismo e gratitudine.

Ricerca